Lightbox Effect

L’olio di semi di canapa è un alimento naturale che si ricava per spremitura a freddo dei semi biologici della canapa meglio conosciuta con il nome botanico Cannabis Sativa.
La canapa è tra gli alimenti vegetali con il più alto valore nutrizionale, particolarmente ricco di proteine (20-25 %). Tali proteine contengono tutti e nove gli amminoacidi essenziali in una combinazione proteica unica in tutto il mondo vegetale, fornendo così al nostro corpo la base su cui creare altre proteine come per esempio le immunoglobuline o anticorpi. Gli anticorpi costituiscono il nostro sistema di difesa, respingono le infezioni prima ancora che arrivino i primi sintomi percepibili.
Il seme della canapa contiene anche una frazione grassa (34-35%) di ottima qualità, costituita per il 70-75% da omega-6 e omega-3 o acidi grassi essenziali (Essential Fatty Acid = EFA), ossia il nostro corpo non è in grado di formarli da solo, quindi dobbiamo necessariamente introdurli con la dieta. Omega-6 e omega-3 dovrebbero essere assunti in una proporzione ideale di 3:1 fino a 5:1, se non viene rispettato questo rapporto si possono sviluppare sintomi di carenza e malattie serie, o al contrario accumulo di prodotti intermedi che ostacola il metabolismo degli acidi grassi.
L’olio di semi di canapa è correttamente equilibrato poiché contiene omega6-omega3 nel rapporto ottimale di 3 a 1, ideale come integratore senza promuovere l’accumulo di tali componenti.
Inoltre, è considerevole anche il contenuto di vitamine e minerali presenti nell’olio di semi di canapa, vitamina A, E (antiossidanti naturali), PP, C, e vitamine del gruppo B, calcio, magnesio e potassio, ecc.

L’olio di canapa rappresenta un rimedio basilare è, cioè, un alimento che per sua natura può ottimizzare la risposta del sistema immunitario come prevenzione ma anche come rimedio per malattie alla cui origine c’è la reazione  infiammatoria.
Il mondo scientifico ammette la straordinaria importanza del consumo adeguato di acidi grassi essenziali omega6-omega3 e la ricerca è ancora in continuo sviluppo. E’ stato dimostrato che la somministrazione giornaliera di olio di semi di canapa abbassa nel sangue i livelli di colesterolo e di trigliceridi , oltre ad avere una importante funzione protettiva sul muscolo cardiaco dopo un danno, quale per esempio un infarto.
In fine, l’olio di canapa contiene anche piccole quantità di molte altre sostanze benefiche o persino essenziali. Da menzionare:
I fitosteroli che ostacolano l’assorbimento del colesterolo e quindi abbassano i livelli di colesterolo nel sangue.
I fosfolipidi, conosciuti come lecitina, che sono essenziali per l’integrità delle membrane cellulari, aiutano a digerire i grassi e migliorano il loro utilizzo da parte del fegato.
I caroteni, che sono i predecessori della vitamina A, necessari per crescita e per la vista.
La presenza di queste sostanze nutritive nell’olio di semi di canapa sostiene, inoltre, la sua reputazione come alimento olistico che fornisce una vasta gamma delle sostanze nutritive di cui il nostro corpo necessita, in un insieme bilanciato e gradevole al palato.
L’olio di canapa può essere considerato un “vaccino” nutrizionale, nel senso che ha tutti i benefici di un alimento protettivo se introdotto quotidianamente con la dieta.
Recenti studi scientifici hanno dimostrato come la canapa possa “aiutare” naturalmente molte patologie in quanto vanta diverse proprietà terapeutiche, per esempio nel dolore (a livello muscolare e nervoso), come antinfiammatorio e nelle allergie. Attualmente sono in corso studi per valutare eventuali effetti terapeutici della canapa sulle malattie della pelle tra le quali la psoriasi.

Dott.ssa Antonella Chiechi

Scarica la versione integrale dell’articolo su www.verdesativa.com

Opinioni: 

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...