Lightbox Effect

"Questione Triclosan: fa davvero male?  Il triclosan è un clorofenolo attivo su molti batteri, impiegato da tempo come antisettico e disinfettante ed è presente in molti dentifrici, collutori, ma anche in altre tipologie di prodotti (come ad esempio in saponi, deodoranti e detersivi per la casa). Uno dei motivi su cui si basa l’attuale preoccupazione sulla sicurezza del triclosan è il fatto che la massiccia diffusione di questo composto antibatterico possa provocare un aumento della resistenza dei batteri ai più comuni antibiotici usati in campo medico, cosa che avrebbe conseguenze importanti soprattutto in ambiente ospedaliero. Per ridurre il più possibile l’eventuale induzione di resistenze batteriche l’organizzazione europea dei consumatori invita comunque a non eccedere nell’uso di prodotti contenenti questa sostanza e di limitarne l’impiego quando l’azione disinfettante non è necessaria.

Grazie alla legge che obbliga i produttori ad indicare nelle etichette dei prodotti gli ingredienti in ordine decrescente di concentrazione, è possibile valutare se il triclosan è presente in un prodotto in concentrazione più o meno elevata e orientarsi così nella scelta. Un ulteriore sospetto di pericolosità del triclosan sembra legato alla possibile formazione di diossina come impurità durante i processi di sintesi del prodotto. Nel corso di tali processi i quantitativi di diossina che si formano sono comunque sempre molto bassi e dipendono sia dalla purezza delle materie prime da cui si parte che dalle condizioni di produzione (es. la temperatura, la pressione in cui viene condotta la reazione). L’estrema diffusione di questo composto è dimostrata infine anche dal ritrovamento di tracce di triclosan nei tessuti grassi dei pesci e persino nel latte materno, a conferma di come l’esposizione continua a concentrazioni anche molto basse possa portare all’assorbimento del prodotto anche negli organismi viventi. Pur in assenza di conferme per questi rischi di tossicità, il problema è stato sottoposto al Comitato Scientifico per i prodotti Cosmetici della Commissione Europea che nel 2002 ha concluso che, in base alle evidenze cliniche disponibili, l’uso del triclosan nelle condizioni attualmente vigenti è sicuro e quindi per il momento non sono necessari nuovi limiti di legge o provvedimenti che impongano restrizioni di alcun genere. Certo è che, salvo casi in cui sia necessaria una azione disinfettante, non è consigliabile abusare di prodotti che contengano questo principio."
 
Ma come dico sempre, perchè incaponirsi su una questione quando esistono delle alternative?

(Fonte: www.spesaduepuntozero.it)

Opinioni: 

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...